tick.jpg

Centro commerciale di Milano 3.
Io abito qui, quando non sono in Egitto.
La scritta sull’agenzia di viaggi nuova di zecca promette: Aerei low cost!
Ma dai?
“Possiamo fare le tariffe piú basse d’Italia” mi dice il titolare presentandosi, e la moglie arancione annuisce.
“Fantastico! Vorrei un biglietto per Il Cairo. Solo andata. Anzi, voglio spesso biglietti per Il Cairo. A fine Gennaio mi servirá un biglietto andata e ritorno, poi ne vorró un altro per Marzo….” e giá mi vedo all’aeroporto del Cairo che vado a prendere Fant, Cri, mio fratello…

Il tizio smanetta un po’ e poi mi fa, entusiasta: “Dunque, ho qui un volo con scalo a Praga… sono 700 euro.”
“Eh???”
“Be’, i voli solo andata sono piú cari…”
“Me ne cerchi uno andata e ritorno, allora…”
“Il ritorno per quando lo vuole?”
“Non lo voglio! Stavamo parlando di prezzi, me lo faccia in base alla tariffa!”
“Be´, ho qui l’Alitalia per 600 euro.”
“Ma cosa dice??? Provi a guardare l’Olympic…”
“L’Olympic, A/R… sono 1000 euro.”

Sono uscita senza salutare, riuscendo quindi a non insultarlo, ma sono ancora sconcertata: io capisco che uno voglia aprire un’agenzia di viaggi proponendo prezzi alti. A Milano 3, luogo in cui gli sprovveduti spendaccioni abbondano, capisco anche che vengano proposti prezzi altissimi.
Ma perché, perché farlo promettendo aerei low cost? E´sciocco, fai perdere tempo alla gente, irriti i clienti nuovi di zecca, non mi pare produttivo.
Mi pare una cosa stupida in un luogo stupido dove ti senti stupida per il solo fatto di essere seduta li’.

Penso alle volte in cui mi incavolo con chi cerca di imbrogliarmi in Egitto e mi vergogno un po’: li’ ti imbrogliano per vivere, mica per comprare cose stupide in luoghi stupidi.
E penso che a Milano, quando ci arrivai io la prima volta, esisteva un’etica del lavoro che scoraggiava la cialtronaggine. Adesso trovi un cialtrone ad ogni angolo di strada, e in una cittá come Milano la cosa é grave: non é esteticamente bella, ha un clima orrendo, offre un decimo di ció che offre una normale capitale europea… le togli pure la serietá lavorativa ed é pronta per l’abbattimento, santo cielo.

Il biglietto, poi, l’ho fatto con l’Olympic a 163 euro.
Un normale A/R con Alitalia o EgyptAir costa sui 460, 410 fuori stagione.
Dalla Spagna si vola al Cairo e ritorno con 250 euro.
L’Italia é piú cara, ma sui 300 e rotti si puó fare, applicandosi un attimo.

Non fatevi imbrogliare.