Archivio dell' Autore: lia

America Latina, tanta roba

Non mi sfugge, purtroppo, quello che succede in altre parti del mondo, ma io in questo momento sono in Messico da due notti, dopo quasi tre mesi a Cuba, e sto per salire su un bus da cui scenderò tra altre due notti. Sono un essere umano composto da una persona sola, però, e, con [...]

Pubblicato in América, Cuba, Impudico bla bla | Etichette: , , | 2 Commenti

La Palestina, la sinistra ufficiale e il silenzio

Notavo, prendendo spunto da quello che leggo sui vari socialini, che la visione più politicamente corretta sul conflitto palestinese è, attualmente, il silenzio. Un silenzio anche rivendicato, come unica risposta alla complessità, come generosa ripartizione di torti e ragioni che non può non tradursi in afasia e che, anzi, deve farlo. In omaggio a una [...]

Pubblicato in Parlare di Israele? | Etichette: , , , , , , | 14 Commenti

Io, Cuba e ‘sta serata a spasso

Stasera un tizio (uno che lavora in Rai, non a caso) mi ha detto una cosa illuminante su uno dei miei maggiori problemi a Cuba. Io gli dicevo che di fronte a qualsiasi bella immagine, pure quella del nero che suona il sax da solo sul Malecon, sento di averla già vista in mille film [...]

Pubblicato in América, Cuba | Etichette: , , | 5 Commenti

(A proposito) Il processo Valent: qualche conclusione

E’ da qualche mese che dovrei raccontare come è andata a finire la mia causa contro la Valent. Non riassumerò gli antefatti: sono da qualche parte e comunque non ne ho voglia. Questo post è per i “vecchi” di questo blog e lo scrivo perché le storie devono avere una loro completezza, non sta bene [...]

Pubblicato in blog, Blog II - ti spiezzo in due, Divorzio islamico minuto per minuto, giornalismo cialtrone, Rossobruni e altri tipacci | Etichette: , , , , , , , , , , , , , | 4 Commenti

Verso L’Avana, inciampando in Varadero

Continuo ad andare verso Occidente, con calma. Sto comunque lavorando, non c’è bisogno che mi scapicolli per arrivare all’Avana. Trascorro a Camagüey altri due giorni assolutamente analoghi a quelli dell’andata, con l’unica differenza che la gente si ricorda di me e mi saluta, nei locali in cui ritorno. Da qui all’Avana è ancora lunga, devo [...]

Pubblicato in América, Cuba | Etichette: | 1 Commento

Di nuovo a Las Tunas

E poi sono tornata a Las Tunas che, senti, ha un suo perché. E’ piccolina, rurale e tranquilla e tuttavia ha l’unico internet cafè vero che io abbia visto a Cuba, aperto fino alle 11,30 di sera e con una linea degna di questo nome mentre a Santiago, per dire, ti colleghi da due Etecsa [...]

Pubblicato in América, Cuba | 3 Commenti

Ay, Santiago

Santiago mi porta sfiga, è un dato di fatto. Se all’andata ero stata azzoppata da un ragno, stavolta mi si rompe addirittura lo schermo del netbook. Non so come sia stata possibile, non ricordo assolutamente che abbia preso colpi: in tutti gli spostamenti, è sempre stato nello zainetto, infilato a forza tra la felpa e [...]

Pubblicato in América | Etichette: , | Scrivi un commento

Di nuovo a Santiago

Dopo lunga osservazione, capisco come si prende un taxi a Santiago: si fa un cenno ai motociclisti che sfrecciano con un casco di riserva appeso al manubrio. La moto si ferma, tu indossi ‘sto casco che è più da fantino che da motociclista, monti attenta a non scottarti col tubo di scappamento e via. Dopo [...]

Pubblicato in América, Cuba | Etichette: , | Scrivi un commento

Ma quanto piove a Baracoa

Piove parecchio. Assai. Dicono che sia la città più piovosa di tutta Cuba. Oltre che la più isolata e la più affascinante. Non hanno torto. E’ effettivamente diversa, Baracoa, anche se non è facile spiegare in cosa. Ha una sua dolcezza e una sua eleganza. Lo percepisci nel cibo, per prima cosa. La cucina cubana [...]

Pubblicato in América, Cuba | Etichette: , | Scrivi un commento

Verso la meritata Baracoa

  Proseguendo per una ventina di chilometri, dopo il Mirador de la Gobernadora, si costeggiano alcune spiagge piccine e deserte e si arriva in un villaggetto con quattro case che si chiama Tortuguilla (Tartarughina), dove c’è un tizio che affitta una stanza. La stanza in sé è parecchio malinconica ma in compenso c’è un grande [...]

Pubblicato in América, Cuba | Etichette: , | 3 Commenti
  • Email

    haramlik at gmail.com
  • Pagine

  • Commenti recenti

  • Categorie

  • Archivi

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 3.0 Unported License.