Archivio delle etichette: madre e figlia

So’ diventata suocera

E va bene, è successo. Municipio di Ezcaray, 20 Aprile 2011: Pupina e il suo Israel, oggi sposi.   Il regalo di matrimonio che mia figlia mi ha chiesto sono tutti i post in cui ho raccontato di lei, messi insieme e rilegati: dice che dovrà farli leggere ai suoi figli. Li ha già raccolti […]

Pubblicato in Impudico bla bla | Anche il tag | Commenti chiusi

Appunti su madre e figlia

(Cose scritte qua e là, pensieri che scorrono, rumori dalla cucina ed è la figlia che si prepara il latte coi biscotti). Faccio, con mia figlia, delle litigate spaventose e delle chiacchierate infinite. Quando litighiamo è perché circola, tra me e lei, questa faccenda della comunicazione extrasensoriale per cui ognuna risponde alla cosa che l’altra […]

Pubblicato in Cose di Spagna, Impudico bla bla | Anche il tag | Commenti chiusi

Pupina e gli zingari, più uno scontro di civiltà

L’antefatto: Pupina e il suo fidanzato Israel decidono di comprare casa. La trovano, nel centro storico della città spagnola in cui vivono, firmano il contratto e danno inizio ai lavori di ristrutturazione. Questo, una settimana fa. Sabato scorso passano – lei, il fidanzato e un’amica comune – sotto ‘sta futura casa e, nella strada accanto, […]

Pubblicato in Cose di Spagna, Impudico bla bla | Anche il tag , | Commenti chiusi

Vado bene? Dimmi se vado bene.

Finiti l’India, Dubai e la Riviera di Ponente, e col fidanzato a Roma e la figlia, il fratello e l’amica a casa loro, ritrovo la mia vocazione più autentica – ovvero starmene stesa e biotta sotto al ventilatore col portatile sulla pancia e inaccessibile al mondo tutto – e penso all’esistenzuccia mia, finalmente, compresi quegli […]

Pubblicato in Impudico bla bla | Anche il tag | Commenti chiusi

La difficile vita degli italiani all’estero: il caso Pupina

La sento nel pomeriggio e mi dice che è arrivata a Valencia per fare l’esame di domani, che il fidanzato è rimasto a Logroño, che stasera dorme in un ostello e che passerà la serata ripassando in un baretto tranquillo e cose così. Alle due e rotti di notte, mentre sto per spegnere la luce […]

Pubblicato in Cose di Spagna, Impudico bla bla, Patria (matrigna?) | Anche il tag , , , | Commenti chiusi

Cose

L’Haramlik è in fase di autocensura, visto che non può parlare di scuola ma non pensa ad altro, quindi finisce che non scrive. Peccato, però, ché sto sprecando un anno a cui avrei dato volentieri una forma scritta, ovvero una forma e basta. Vivere una cosa fotogenica come la scuola senza potere raccontarla è quanto […]

Pubblicato in Impudico bla bla | Anche il tag , , | Commenti chiusi

Nella terra del camicione

Ci sono cose che metto solo in Egitto, io. Quelle accollate, in realtà. E già lo rinnovo poco, il mio parco-vestiti, figuriamoci se ho roba accollata nuova. La mia valigia per l’Egitto, quindi, è quella che è sempre stata: le stesse camicione, le stesse gallabeya per stare in casa, le stesse gonnone lunghe, tutto uguale. […]

Pubblicato in Impudico bla bla | Anche il tag , | Commenti chiusi

¡Pudimos!

Mi chiama festosa e con la voce che trilla e, in sottofondo, si sente: “Campeones, campeoooones…” e un mucchio di urla e allegria e lei ride e mi dice che sono lì con Isra, Tizia, Caio e mi fa sentire il casino di Valencia e io pure rido, ché mi sono vista la partita dagli […]

Pubblicato in Cose di Spagna, Impudico bla bla | Anche il tag , , | Commenti chiusi

Leggende metropolitane

Non ricordo con precisione quanti anni avesse ma so che era alle elementari. E tornò da scuola in lacrime, un giorno, e mi spiegò: “Mamma, ho bisticciato con la Barbara P. e lei mi ha detto che sono una puttana!!” Ed io la guardai pensierosa, questa mia figlia 7enne o 8enne, non ricordo, col suo […]

Pubblicato in Impudico bla bla, Patria (matrigna?) | Anche il tag , , , | Commenti chiusi

Ehi, laggiù: ¡suerte!

L’11 marzo del 2004, a tre giorni dalle scorse elezioni spagnole, io venni svegliata in quel del Cairo da mia figlia che mi comunicava che lei stava bene ma che a Madrid stavano scoppiando bombe e che c’erano già un centinaio di morti. La Spagna è il paese in cui io sono cresciuta e dove, […]

Pubblicato in Cose di Spagna, Impudico bla bla | Anche il tag | Commenti chiusi
  • Email

    haramlik at gmail.com
  • Pagine

  • Commenti recenti

  • Categorie

  • Archivi

  • Tag