brunettascuole.jpg

All’Espresso lo beccano in flagrante cialtronaggine, lui reagisce scomposto e straparla pure.

Intanto, pure il Corriere si accorge che le visite fiscali di Brunetta rischiano di prosciugare i fondi d’Istituto delle scuole:

Scuola L’ Asl: spesa a carico del datore di lavoro. La protesta: costi troppo alti per noi

Visite fiscali ai prof, devono pagare i presidi

Visite fiscali ai professori, scuole in rivolta. Se il docente è malato, il preside deve inviare il medico fiscale per evitare che faccia il furbo. Così dice il ministro Renato Brunetta. Bene, le scuole hanno preso atto delle direttive e si sono presto adeguate. Ma con una novità: l’ Asl di Milano ha fatto sapere con una nota che «la visita è a carico del datore di lavoro». Ed ecco la protesta dei dirigenti scolastici: «Non abbiamo i fondi necessari. In questo modo riusciremo ad arrivare a stento al mese di aprile, poi sarà bancarotta». E in ogni modo «tra gli insegnanti l’assenteismo è marginale».

Il Corriere dimentica di dire che i presidi hanno sempre potuto mandare le visite fiscali, quando lo hanno ritenuto opportuno. Con Brunetta, cambia solo che sono obbligati per legge a mandarle dal primo giorno, a tutti. ‘Na genialata. (Qui l’articolo completo)

Io, ricordatevelo, l’ho predetto:

[…] arriverà un momento in cui la stessa PA pregherà affinché giunga il momento propizio per toglierle di mezzo, le farraginose cavolate partorite dall’energumeno tascabile. Perché, semplicemente, non è possibile tenere in piedi un sistema di visite fiscali che, se venisse davvero applicato, costerebbe alle tasche dei contribuenti un bel 300 milioni di euro all’anno, e che è oggettivamente e platealmente inutile in caso di assenze brevi, ovvero proprio quelle verso cui è diretta l’offensiva Brunettiana.

E’ destinato a cadere, uno come Brunetta. E ho idea che cascherà pure male. Perché (io so’ come Miss Marple) è il calco di un tipo umano che ho già visto, sempre abbastanza nanerottolo, con cui condivide ciò che a mio parere è un indiscutibile disturbo narcisistico della personalità. Sfogato in politica anziché dall’analista. E questi tipi col “Sé grandioso“, quando li si mette in discussione perdono la testa.

Basta aspettare. Casca rovinosamente, so’ sicura.