Archivio delle etichette: scuola

Quando insegnare con la sclerosi multipla è “una vittoria”

E’ notizia di un paio di settimane fa. Ho cercato di dimenticarla ma mi riappare nei pensieri a scadenza fissa, non la metabolizzo. Parla di una donna licenziata dalla scuola perché malata di sclerosi multipla. Quindi lasciata senza mezzi di sostentamento. Quindi in causa con l’Ufficio scolastico, quindi sottoposta a una serie di visite, quindi […]

Pubblicato in giornalismo cialtrone | Anche il tag , , , | Commenti chiusi

Scene di lotta di classe di professori a Oaxaca

Sono dalle parti del mercato, poco più a sud dello Zócalo, e passeggio tranquilla quando comincio a vedere polizia in assetto antisommossa dappertutto. La strada in cui sono è stata chiusa al traffico e questi qua sono appostati ovunque, pure dentro i portoni, e sono tantissimi e, soprattutto, orrendi: divise nere, caschi neri, manganelli neri, […]

Pubblicato in América | Anche il tag , , , , | Commenti chiusi

Al servizio dello Stato

Più ancora del malessere che senti guardando i titoli dedicati all’ultima frase a effetto della Fornero (“Gli statali siano licenziabili“) ti rimane attaccato quello che ti trasmettono le tante persone brave, in buona fede – e spesso giovani – che applaudono convinti. Non voglio parlare della perdita generale di diritti e garanzie costati tanto a […]

Pubblicato in Patria (matrigna?) | Anche il tag , , | Commenti chiusi

Caro diario, ho fatto il Concorso. Quasi.

Scusate il ritardo, è che avevo da fare: dovevo prepararmi per il Concorso. Nelle ultime settimane non c’ero davvero per nessuno, a stento rispondevo al telefono. Somatizzavo, facevo incubi in tutte le lingue su cui sarei stata esaminata, mi lagnavo come una quattordicenne, vedevo serie su serie di terrificanti telefilm in inglese e facevo test, […]

Pubblicato in Impudico bla bla, Patria (matrigna?) | Anche il tag , , , , | Commenti chiusi

Dieci anni dopo

“I tre minuti di silenzio, in classe con te dieci anni fa, non me li scordo. Io volevo gridare. Proprio non capivo perché dovevo stare zitta proprio per quei tre minuti, io che di parole ne dicevo sì e no una trentina al giorno, fossero stati zitti quelli che parlavano sempre! Però c’eri in classe […]

Pubblicato in Impudico bla bla | Anche il tag | Commenti chiusi

Un ebook di blogger di scuola

Peppe Liberti ha messo insieme un po’ di blogger che nella vita si occupano di scuola e ne ha raccolto alcuni post. Ne è venuto fuori un piacevolissimo ebook in cui, per dirla con Scorfano: “Troverete i post di tanti, illustri autori di blog che insegnano in una qualsiasi scuola (più un imprevedibile “Pierino” che […]

Pubblicato in blog, Patria (matrigna?) | Anche il tag , | Commenti chiusi

Marco Pasqua, gli psicoreati dei prof e l’ipocrisia di Repubblica

La solidarietà dei colleghi a Cloro (il grassetto è mio): I docenti della sede di via Lamennais del liceo Manzoni esprimono con la presente la loro solidarietà nei confronti della collega prof.ssa Barbara Albertoni, che è stata oggetto di osservazioni e illazioni diffamanti da parte del giornalista Marco Pasqua con gli articoli apparsi su La […]

Pubblicato in blog, giornalismo cialtrone, Parlare di Israele?, Patria (matrigna?) | Anche il tag , , , , , , , , | Commenti chiusi

“Una giornata da ricordare. prima cloro poi arrigoni.”

“Una giornata da ricordare. prima cloro poi arrigoni.” Lo scrive Ipazia, e Maisele gongola con lei: e in mezzo quello di casa pound. albertoni, antonini, arrigoni… vanno in ordine alfabetico! Ipazia è una vecchia conoscenza di questo blog: altri non è che la Carmen che, tempo fa, diffuse il mio nome e cognome, nonché il riferimento alla […]

Pubblicato in blog, Blog II - ti spiezzo in due, giornalismo cialtrone, Parlare di Israele?, Patria (matrigna?) | Anche il tag , , , , , , , , , | Commenti chiusi

Della ricattabilità dei prof che hanno un blog

Parto dalla fine, dall’ultimo commento che Cloro ha scritto fino ad ora: “Non so se l’avete capito, ma il fatto che io sul blog parli di Finkelstein o traduca Gabriel Ash o attacchi il vile operato dello Stato di Israele non ha mai significato che abbia mai negato l’Olocausto o parlato in qualsivoglia maniera delle […]

Pubblicato in blog, giornalismo cialtrone, Parlare di Israele?, Patria (matrigna?) | Anche il tag , , , , , , | Commenti chiusi

Se non rimane che sognarsi ariani

Porto una classe di una scuola molto periferica a fare un giro in una bella struttura del centro città. Attraversiamo un parco e uno dei miei studenti sbotta: “Che angoscia, prof! Mi sto immaginando bande di ricchi che sbucano da dietro gli alberi per farci il culo!“ L’anno dopo, lo stesso studente si presenta a […]

Pubblicato in blog, Patria (matrigna?) | Anche il tag | Commenti chiusi
  • Email

    haramlik at gmail.com
  • Pagine

  • Commenti recenti

  • Categorie

  • Archivi

  • Tag