egittomarco.gif

Marco Hamam
Italo-egiziano, arabista, giornalista, è autore di diverse pubblicazioni su questioni del Mondo arabo contemporaneo. Collabora con la Rivista Italiana di Geopolitica “Limes”, con il quotidiano “La Repubblica”, il sito di analisi finanziarie “Axia on line” ed altre testate. È analista di temi riguardanti il Medio Oriente per stazioni radiofoniche nazionali ed internazionali.
Anima e cura il sito aljazira.it.

Marco l’ho conosciuto di persona al Cairo, una sera.
Ci leggevamo da un po’ e, quando arrivò in Egitto, mi fece un colpo di telefono e decidemmo di vederci all’After Eight per bere qualcosa e fare due chiacchiere.
Ricordo che, appena lo vidi, pensai: “Ma come è giovane!” Poi cominciammo a parlare e me lo scordai.
Direi che sta venendo su una generazione di arabisti, in questo paese, che è una risorsa autentica.

Non ho ancora letto Egitto, la svolta attesa, il libro che ha appena pubblicato, ma conto di farlo quanto prima.

Intanto segnalo il sito che ha appena aperto, con lo stesso nome, e che mi ha fatto venire una fitta di nostalgia, appena l’ho visto, da cui non mi sono ancora ripresa.
Il sito raccoglie articoli, riflessioni e fotografie che spiegano il momento delicatissimo e di enorme importanza che l’Egitto sta vivendo.
E io non ci posso credere, che mi ritrovo in Italia proprio adesso.
Altro che esaurirmi dietro alle sinistre e destre per Israele: io dovrei essere là, porca miseria, a vedere la storia – quella vera – in diretta.

Per fortuna c’è Marco, intanto: Egitto, la svolta.