uovo.jpg

Qui è prevista una spedizione al mare con Scienziato e, ovviamente, sta per diluviare. Se consideri che già il fatto di compiere una spedizione assieme sta di per sé terrorizzando entrambi, comprenderai che abbiamo tutti gli ingredienti per un simpatico spaccato delle nevrosi che possono colpire due adulti a spasso per la vita in questo faticoso inizio millennio d’Occidente, ché stiamo là che ci studiamo gemendo: “Madonna, andiamo a passare 36 ore insieme… anzi, no, 48… no, ma guarda che sono 72… sì, ma non ce lo ha prescritto il medico, se alla 15esima ci scocciamo ci salutiamo e amen… no, ma non metterla così, a me fa piacere… sì, anche a me fa piacere, certo…” e la mano corre al Tavor, che ti credi, e Scienziato diceva che si porterà due romanzi e una si chiede che cavolo se ne farà, lui, di due romanzi da leggere in due giorni stando con me, e io non mi porto i compiti da correggere e il computer intero giusto perché non sono immune dal senso del ridicolo, ma la tentazione di portarmi dietro Guerra e Pace a scopo difensivo c’è.

Io non so. Forse è che in qualche modo bisogna intrattenersi, semplicemente, e qua abbiamo deciso di dare pepe a questa storia sperimentando le inedite emozioni dell’attacco di panico. Era una delle poche emozioni che ancora mi mancavano, del resto.

Perché a me sembra di essere sempre stata ‘bastanza normale, con l’altra metà del cielo, e non ricordo di avere mai avuto agitazioni innecessarie prima di un banalissimo weekend, tutto sommato. E pure Isso, non ha l’aria di avere vissuto in un uovo di Pasqua fino all’altro giorno, che diamine. Lo avrà pur passato, dico io, il suo migliaio di weekend al mare con signore varie. Ma si vede che il cocktail di me e lui insieme produce effetti innervosenti, che ti devo dire, e se stessimo preparando una spedizione a Bagdad saremmo entrambi più tranquilli, di sicuro, a condizione di andarci separati.

Woody Allen, insomma, in questi giorni mi fa un baffo. Questo volevo dire. O forse è solo l’adulto medio, Woody, e a me sembrava tanto divertente solo perché non avevo mai capito, fino ad ora, che è la sintesi di ciò che si è destinati a diventare, santo cielo. E comunque adesso prendo l’ombrello e vado al mare, faccio così. Non è che avessi molto altro da dire, in ‘sto simil-post.